IL CUBO DI RUBIK COMPIE 40 ANNI

Il cubo di Rubik o cubo impossibile (Rubik-kocka in ungherese) è un celebre rompicapo (in particolare un twisty puzzle) inventato dal professore di architettura e scultore ungherese Ernő Rubik nel 1974. Chiamato originariamente Magic Cube (Cubo magico) dal suo inventore, il rompicapo fu rinominato in Rubik’s Cube (Cubo di Rubik) dalla Ideal Toys nel 1980 e nello stesso anno vinse un premio speciale dalla giuria dello Spiel des Jahres in Germania, unico solitario premiato nella storia del premio. È il giocattolo più venduto della storia, con circa 300 milioni di pezzi venduti, considerando anche le imitazioni.

L’inventore  Erno Rubik, nato a Budapest il 13 luglio 1944, ci aveva messo invece circa un mesetto per arrivare alla soluzione del più famoso dei suo rompicapi. Un record comunque, visto che fu il primo della storia a cimentarsi nell’impresa. Non senza sforzo però, come lui stesso raccontò poi: “ È stato bellissimo vedere come, appena dopo poche mosse, i colori hanno cominciato a mischiarsi, apparentemente in modo casuale. È stato enormemente piacevole vedere questa parata di colori.  Così, come dopo una lunga passeggiata, dopo aver visto dei bellissimi posti si decide di tornare a casa, dopo un po’ ho deciso di tornare indietro, di rimettere i piccoli cubi in ordine. E questo è stato il momento in cui mi sono trovato faccia a faccia con la grande sfida: dov’è la strada per tornare a casa?”.

P.S. Uno che conosco che è riuscito a risolverlo negli anni 80 nella vita poi ha fatto il prestigiatore. Per forza  per farlo sto cubo ci voleva un mago.

 Articolo di Foxtrot

 

Add to orkut