LE RETI OSCURE

Oltre alla Clearnet ( che e’ il web che conosciamo ) esistono reti anonime e peer-to-peer che permettono: 

  1. accedere a siti web e servizi nascosti che sono unici
  2. aiuta a fornire comunicazioni resistenti alla censura

 Se i militari hanno  risorse che leggete in un nostro articolo QUI. Noi possiamo contare con reti particolari iniziamo con I2P cliccate per avere tutte le info.

Poi ancora la rete Freenet è una rete indipendente peer-to-peer che aiuta a fornire comunicazioni resistenti alla censura. Freenet consente agli utenti di connettersi al DarkWeb e utilizza solo i contenuti caricati su Freenet. A differenza di Tor e I2P, non è necessario un server per ospitare contenuti, e il contenuto che si carica su Freenet rimane lì permanentemente. Poi Zeronet ( la pagina wikipedia e’ QUI ) è una rete decentralizzata ungherese. La rete è programmata in Python ed è completamente open source.
I siti sono accessibile con un qualsiasi browser Web ( Firefox o meglio Tor ) a patto di utilizzare l’applicazione ZeroNet, che agisce da provider locale per tali pagine.
Si può installarlo sia su Windows che su Linux e OS X. Cosa posso trovarci sopra? Blog, forum, spazio web (hosting), files per download, chat, mail e quant’altro.
La connessioni ai siti sarà sempre veloce in quanto verranno scaricati sul proprio PC (diventando voi stessi Host) rendendoli accessibili anche offline (questo sistema veniva sfruttato anche da Freenet, per quanto la rete era molto più lenta), è possibile inoltre usare TOR per navigare anonimamente e non lasciare tracce.
Un sito sarà accessibile quando ci sarà almeno un host connesso.
Il download (con Python interno), lo trovate sul sito ufficiale: 
ZeroNet.

L’ultimo modo concreto che passi per una rete completamente decentralizzata, in modo che il sito in questione non sia identificabile con un nodo
e uno dei motivi per cui sono sorti progetti del tipo: maidsafe.

Se volete avere altre articoli su le reti criptate e software dedicati ( Imule, ed EmuleNET ) mettete mi piace all’articolo. GRAZIE

Articolo di Foxtrot

Add to orkut